Moto per l'Africa - Rally dei Faraglioni

Last update:

Telegram
Vai ai contenuti

Moto per l'Africa

MOTO PER L'AFRICA

Moto per l'Africa???.....quale sarà la migliore???.
Quante volte ci siamo e vi sarete posti questa domanda?. Tante di sicuro,infatti è l'assillo di tutti quei viaggiatori che meditano un futuro raid nel continente Africano. Dopo varie esperienze vissute in prima persona,possiamo dirvi che la moto pronta non esiste,o meglio, esiste se avete un budget elevato che vi permetta di acquistare un pronto gara. Ma se vi serve una moto per farvi il vostro raid senza gareggiare,la moto ve la dovete preparare in base alle vostre esigenze di viaggio.

La moto per l'Africa la definiamo un po' come la Sagrada Familia. Cosa c'entra la Sagrada Familia in questo contesto?.....E' l'eterna incompiuta e una moto per l'Africa è la stessa cosa,viaggio dopo viaggio ti accorgi sempre che c'è qualche cosa d'aggiungere o da modificare.
La moto per l'Africa deve essere semplice e funzionale e per noi viaggiatori indipendenti deve essere una moto di prima generazione. Cosa intendiamo come prima generazione?. Le moto che hanno ancora la messa in moto anche con il pedale,che soprattutto hanno ancora il carburatore,con tanto olio nel motore,buone sospensioni e con meno elettronica possibile. Perchè una moto così???......perchè sono quelle che richiedono meno manutenzione e se ci devi mettere le mani non devi ricorrere ad un ingeniere nucleare. Per evitare di avere problemi,bisogna renderla il più semplice possibile eliminando tutto l'inutile. Molto importante è semplificare il più possibile l'impianto elettrico eliminando tutti i vari interruttori inutili di sicurezza tipo quello del "cavalletto" e quello della "marcia folle". Eliminare frecce ed impianto elettrico delle stesse,tanto non servono e se vi sdraiate sono la prima cosa che si rompe. Fabio addirittura ha eliminato anche il clacson perchè dice: Cosa te ne fai???.....li suonano tutti e nessuno ascolta. In effetti ha ragione,infatti un motociclista in Africa nella "SCALA DEI VALORI" conta proprio poco. Lasciare poche spie,quella dell'olio e magari quella della temperatua per le moto raffreddate a liquido. Sempre per le raffreddate a liquido dotate l'impianto di un interruttore che possa mettere in funzione la ventola in manuale,mai fidarsi solo del termostato.
Per quanto riguarda il telaio,rinforzate il telaietto posteriore perchè è il più soggetto a rompersi sia per le vibrazioni che per il carico che trasporterete durante il viaggio. Se poi avete intenzione di dotare la vostra moto di serbatoi supplementari per il carburante,il telaietto dovrà essere veramente rinforzato se no rischiate di rimanere seduti sulla ruota posteriore della moto.
Ora parliamo di protezioni. Pensiamo che tutte le varie parattie in ferro costruite per proteggere serbatoio e carene servano a ben poco e soprattutto hanno il difetto di aumentare il peso della moto. L'unica protezione che consigliamo è quella di dotare la moto di un buon para-motore in alluminio,materiale poco pesante e molto resistente. Il para-motore se poi viene dotato di serbatoio per olio di scorta e porta-attrezzi è un optional funzionale di primaria importanza.
Per i bagagli è consigliabile montare sulla moto dei telaietti laterali opportunamente rinforzati e utilizzare borse morbide che in caso di caduta non si rovinano eccessivamente.
Come strumentazione il gps è obbligatorio e se vi piace la guida navigata,montate anche tripmaster e porta-roadbook. Ricordate che da solo il porta-roadbook non serve a niente,ha scopo di essere solo in accompagnamento con il tripmaster.
Per quanto riguarda i pneumatici da montare,c'è un solo nome: DESERT della Michelin. Tutti gli altri non servono a niente!!!. La DESERT ha la mescola adatta a qualsiasi tipo di terreno e la carcassa super rinforzata,una certezza insomma!!!.  
Camera d'aria o Mousse???....questo è il dilemma!!!. A parte gli scherzi,questo argomento è a discrezione del pilota. La camera d'aria si adatta ad ogni situazione,la mousse non si buca,ma ha la pecca che su asfalto bisogna trattarla con cura e controllare che non aumenti troppo di temperatura perchè si rischia che si sfaldi demolendo anche il pneumatico. Inoltre la mousse è garantita massimo per 6 mesi e poi pian piano perde le sue caratteristiche. Anche per la Mousse una sola marca: Michelin.
Come kit attrezzi per smontaggio e/o riparazioni varie,portate con voi l'attrezzatura necessaria. E' inutile portare set di chiavi con misure che non servono per lo smontaggio della vostra moto,fanno solo peso!!!.....e poi,a che cosa servono???.
Partendo per un raid in Africa non bisogna tralasciare l'importanza dei vari ricambi da portare con noi per sopperire ad eventuali guasti o rotture che possono verificarsi durante lo svolgimento. Fabio Faraglioniano di comprovata esperienza in raid Africani con oltre 100000 km all'attivo effettuati fra Algeria,Tunisia,Marocco,Mauritania e Senegal,ha stilato una lista di ricambi che porta sempre con se per sopperire ad ogni necessità.
La lista dei ricambi è specifica per Yamaha TT600,ma può essere facilmente adattata con la moto che si dispone.

RICAMBI PER RAID AFRICANI PER YAMAHA TT600

KIT FORATURE:
2 Camera d'aria anteriori, 2 Camera d'aria posteriori, 1 Kit toppe e mastice per riparazione camere d'aria, 1 Pompa gonfia gomme, 1 Mini manometro per il controllo della pressione, 8 Bombolette d'aria, 2 Tappini con svita-valvole.

RICAMBI MECCANICI SPECIFICI MOTO:
1 Leva freno anteriore, 1 Leva frizione completa di braccialetto, 1 Pedale cambio, 1 Snodo pedivella accensione, 5 Raggi anteriori, 5+5 Raggi posteriori, 1 Pezzo di catena, 2 Falsamaglia catena, 1 Candela, 2 Manicotti carburatori sx-dx, 2 Fascette collettori carburatori, 1 Guarnizione vaschetta carburatore, 1 Dado pignone+fermo, 1 Bullone corona.

RICAMBI ELETTRICI SPECIFICI MOTO:

1 Centralina, 1 Bobina completa di pipetta e cavo, 1 Raddrizzatore, 1 Generatore completo di captatore, 1 Condensatore per eliminare la batteria, 1 Kit lampade di ricambio, 1 Kit fusibili vari.

MATERIALI DI CONSUMO:

Silicone per alte temperature, Acciaio Rapido, Nastro americano, Nastro isolante, Filo di ferro, Teflon, Carta per guarnizioni, Pezzi di camera d'aria, Carta vetrata e paglietta, Filo elettrico, Faston vari, Oring vari, Bulloni dadi e rondelle varie, Rondelle varie in alluminio, Fascette in plastica varie, Fascette in ferro varie, Tubo benzina, Fascette per tubo benzina, Tubo olio, Giunto per tubo olio.

Se possedete una moto con pompa della benzina e impianto di raffreddamento a liquido, dotatevi anche di questi ricambi. Inoltre se la moto ha il filtro in spugna ricordatevi di averlo nei ricambi da portare con voi.

Se può esservi utile,potete consultare le foto di alcune delle nostre moto in fase di allestimento per raid Africani,cliccando sul seguente link:

PREPARAZIONE MOTO




Torna ai contenuti